Experience vol. A – Materia ed energia

9788869645778 Experience vol. A – Materia ed energia Garzanti Scuola

Autore Luigi Leopardi, Massimo Bubani, Monica Carabella, Michele Marcaccio
Editore Garzanti Scuola
Anno 2020
Materia Scienze
Scuola Media
ISBN 9788869645778

Indice del libro

  • Unità 1 . Osservare, sperimentare, misurare: il metodo scientifico. 1 . Che cos’è la scienza. Pagine 3-5.
  • ERRORI GALATTICI. 1999 SCOPERTE. Pagina 6.
  • 2 . Misurare le grandezze fisiche. Pagine 8-16.
  • 3 . DAI DATI SCIENTIFICI ALLE CONCLUSIONI. Pagine 17-19.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 20.
  • UNITÀ 2. SOLIDO, LIQUIDO, AERIFORME: LA MATERIA. 1 . LA MATERIA E I SUOI STATI. Pagine 29-39.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 39.
  • 2 . I CAMBIAMENTI DI STATO. Pagine 41-45.
  • ERRORI GALATTICI. POLIACQUA, LA SCOPERTA DEL SECOLO. Pagina 46.
  • LA TEMPERATURA MISURA QUANTO È CALDO O FREDDO UN CORPO. Pagina 55.
  • LA TEMPERATURA MISURA L’AGITAZIONE TERMICA DELLE PARTICELLE. Pagine 56-58.
  • L’AUMENTO DELLA TEMPERATURA FA DILATARE LA MATERIA. Pagine 59-60.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 61.
  • 2 . IL CALORE È ENERGIA. Pagine 63-64.
  • IL CALORE SI TRASFERISCE SPONTANEAMENTE DAL CORPO PIÙ CALDO A QUELLO MENO CALDO. Pagine 64-66.
  • ESISTE UNA PRECISA RELAZIONE TRA CALORE E TEMPERATURA. Pagine 67-68.
  • LA TRASMISSIONE DEL CALORE PUÒ CAMBIARE LO STATO FISICO DELLE SOSTANZE. Pagine 68-69.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 70.
  • UNITÀ 4 . POCHI ELEMENTI, INFINITE SOSTANZE: LA CHIMICA. 1 . La natura delle sostanze. Pagine 79-80.
  • LE REAZIONI CHIMICHE TRASFORMANO REAGENTI IN PRODOTTI. Pagine 80-81.
  • LE SOSTANZE CHIMICHE SI DISTINGUONO IN ELEMENTI E COMPOSTI. Pagine 81-83.
  • OGNI ATOMO È FORMATO DA PROTONI, NEUTRONI ED ELETTRONI. Pagina 84.
  • ERRORI GALATTICI. IL “PROTONE NEUTRO”. Pagina 85.
  • 2 . GLI ELEMENTI CHIMICI. Pagina 87.
  • IL PESO ATOMICO DEGLI ELEMENTI CHIMICI È CONCENTRATO NEL NUCLEO. Pagina 88.
  • GLI ELETTRONI SI DISPONGONO IN «GUSCI» CONCENTRICI ATTORNO AL NUCLEO. Pagine 89-90.
  • LA TAVOLA PERIODICA DEGLI ELEMENTI. Pagine 90-91.
  • I METALLI TENDONO A CEDERE GLI ELETTRONI PIÙ ESTERNI. Pagina 92.
  • I GAS NOBILI SONO STABILI. Pagina 93.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 94.
  • 3 . I LEGAMI CHIMICI. Pagine 96-97.
  • IL LEGAME IONICO SI STABILISCE PER L’ATTRAZIONE TRA IONI DI CARICA OPPOSTA. Pagine 97-98.
  • NEL LEGAME COVALENTE GLI ATOMI METTONO IN COMUNE DEGLI ELETTRONI. Pagina 98.
  • LEGAMI COVALENTI DOPPI E TRIPLI. Pagina 99.
  • 4 . LE REAZIONI CHIMICHE. Pagine 101-102.
  • GLI OSSIDI SONO I COMPOSTI DELL’OSSIGENO. Pagine 102-104.
  • LE BASI E GLI ACIDI. Pagine 105-106.
  • UN ACIDO E UNA BASE FORMANO UN SALE. Pagine 106-107.
  • LA SCALA DEL PH INDICA L’ACIDITÀ O LA BASICITÀ DI UNA SOLUZIONE. Pagine 107-108.
  • GLI INDICATORI MISURANO IL PH DI UNA SOLUZIONE. Pagina 109.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 110.
  • UNITÀ 5 . LA CHIMICA DEL CARBONIO: I COMPOSTI ORGANICI. 1 . LA CHIMICA DEL CARBONIO. Pagine 119-120.
  • STEM. SCIENZE, TECHNOLOGY, ENGINEERINF, MATH. PROFESSIONE… CHIMICO FISICO. Pagina 121.
  • GLI IDROCARBURI: SOLO ATOMI DI CARBONIO E DI IDROGENO. Pagine 122-123.
  • DAGLI IDROCARBURI SI RICAVA ENERGIA PER COMBUSTIONE. Pagina 123.
  • GLI ALCOLI CONTENGONO IL GRUPPO —OH. Pagine 124-125.
  • GLI ACIDI CARBOSSILICI CONTENGONO IL GRUPPO —COOH. Pagine 125-126.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 126.
  • 2 . LE MOLECOLE BIOLOGICHE. Pagina 128.
  • I CARBOIDRATI COMPRENDONO ZUCCHERI SEMPLICI E COMPLESSI. Pagine 129-130.
  • I LIPIDI SONO UNA GRANDE CATEGORIA DI SOSTANZE CHE NON SI SCIOLGONO IN ACQUA. Pagine 130-131.
  • LE PROTEINE SONO FORMATE DA CATENE DI AMMINOACIDI. Pagine 132-133.
  • GLI ACIDI NUCLEICI: DNA E RNA. Pagine 133-134.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 134.
  • AGENDA 2030. SVILUPPO SOSTENIBILE. PREZIOSA MA ETERNA: LA PLASTICA. Pagine 136-137.
  • UNITÀ 6 . SPAZIO, TEMPO, VELOCITÀ: IL MOTO DEI CORPI. 1 . GLI ELEMENTI DEL MOTO. Pagine 145-147.
  • LA VELOCITÀ DI UN CORPO INDICA QUANTO È LENTO O RAPIDO IL SUO MOTO. Pagine 148-149.
  • GRANDEZZE DIRETTAMENTE PROPORZIONALI. Pagine 149-150.
  • GRANDEZZE INVERSAMENTE PROPORZIONALI. Pagine 150-151.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 151.
  • 2 . I TIPI DI MOTO. Pagine 153-154.
  • IL GRAFICO CHE DESCRIVE IL MOTO RETTILINEO UNIFORME È UNA SEMIRETTA. Pagina 154.
  • L’ACCELERAZIONE INDICA LA RAPIDITÀ CON CUI VARIA LA VELOCITÀ. Pagina 156.
  • NEL MOTO UNIFORMEMENTE ACCELERATO L’ACCELERAZIONE È COSTANTE. Pagina 157.
  • I CORPI IN CADUTA LIBERA HANNO UN MOTO UNIFORMEMENTE ACCELERATO. Pagine 158-159.
  • IL PIANO INCLINATO È UN «RALLENTATORE GRAVITAZIONALE». Pagina 159.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. Pagina 160.
  • UNITÀ 7 . MOVIMENTO E EQUILIBRIO DEI CORPI: LE FORZE. 1 . LE FORZE. UNA FORZA PROVOCA SEMPRE DEI CAMBIAMENTI IN UN CORPO. Pagine 169-170.
  • LE FORZE SI POSSONO RAPPRESENTARE CON UN VETTORE. Pagine 170-171.
  • LA RISULTANTE È LA SOMMA DELLE FORZE CHE AGISCONO SU UN CORPO. Pagine 171-172.
  • IL PESO È LA MISURA DELLA FORZA DI GRAVITÀ. Pagina 173.
  • ESPONGO I CONCETTI. STUDIO CON METODO. LE FORZE. Pagina 174.
  • 2 . LA DINAMICA DEI CORPI. Pagine 176-180.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. I PRINCIPI DELLA DINAMICA. Pagina 180.
  • 3 . L’EQUILIBRIO DEI CORPI. Pagina 182.
  • L’EQUILIBRIO DI UN CORPO SOSPESO. Pagina 183.
  • L’EQUILIBRIO DI UN CORPO APPOGGIATO. Pagine 184-185.
  • 4 . LE LEVE. Pagine 186-187.
  • DISTINGUIAMO TRE GENERI DI LEVE. Pagina 187.
  • IL «VANTAGGIO» FORNITO DA UNA LEVA DIPENDE DALLA LUNGHEZZA DEI DUE BRACCI. Pagine 188-189.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. LE LEVE. Pagina 189.
  • IL PRINCIPIO DI PASCAL SPIEGA COME FUNZIONA IL SOLLEVAMENTO IDRAULICO. Pagine 192-193.
  • LA LEGGE DI STEVINO TROVA APPLICAZIONE NELLO STUDIO DEI CORPI IMMERSI. Pagina 193.
  • LA SPINTA IDROSTATICA DETERMINA IL GALLEGGIAMENTO DEI CORPI. Pagine 194-196.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. FLUIDI E FORZE. Pagina 196.
  • UNITÀ 8 . ONDE CHE SI PROPAGANO NELL’ARIA: IL SUONO. 1 . LE CARATTERISTICHE DEL SUONO. Pagine 205-206.
  • LE VIBRAZIONI SONORE SI TRASMETTONO SOTTO FORMA DI ONDE. Pagine 206-207.
  • LE ONDE SONORE SONO CARATTERIZZATE DA LUNGHEZZA D’ONDA, AMPIEZZA E FREQUENZA. Pagine 208-209.
  • DISTINGUIAMO I SUONI IN BASE ALLA LORO ALTEZZA, INTENSITÀ E TIMBRO. Pagine 209-211.
  • LA VELOCITÀ DEL SUONO DIPENDE DAL MEZZO DI PROPAGAZIONE. Pagine 211-212.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. IL SUONO. Pagina 212.
  • 2 . I FENOMENI ACUSTICI. Pagine 214-215.
  • ULTRASUONI E INFRASUONI SONO SUONI CHE L’ORECCHIO UMANO NON PERCEPISCE. Pagina 215.
  • L’INTERFERENZA DETERMINA LA QUALITÀ DELL’ASCOLTO. Pagine 216-217.
  • L’EFFETTO DOPPLER SI VERIFICA QUANDO UNA SORGENTE SONORA SI AVVICINA O SI ALLONTANA. Pagina 217.
  • GRAZIE ALLA DIFFRAZIONE, LE ONDE RIESCONO A SUPERARE GLI OSTACOLI. Pagina 218.
  • UNITÀ 9 . FLUSSO DI ELETTRONI E CALAMITE: ELETTRICITÀ E MAGNETISMO. Pagine 227-229.
  • I CORPI SI POSSONO ELETTRIZZARE IN MODI DIFFERENTI. Pagine 229-231.
  • ALCUNI MATERIALI TRASPORTANO LE CARICHE ELETTRICHE PIÙ DI ALTRI. Pagine 232-234.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. LA NATURA DELL’ELETTRICITÀ. Pagina 234.
  • 2 . LA CORRENTE ELETTRICA. Pagina 236.
  • LA CORRENTE ELETTRICA FLUISCE PERCHÉ ESISTE UNA DIFFERENZA DI POTENZIALE. Pagina 237.
  • UN GENERATORE DI CORRENTE MANTIENE COSTANTE LA DIFFERENZA DI POTENZIALE. Pagine 238-239.
  • LA CORRENTE ELETTRICA CIRCOLA IN UN PERCORSO CHIUSO, IL CIRCUITO ELETTRICO. Pagine 240-241.
  • OGNI MATERIALE OPPONE UNA CERTA «RESISTENZA» AL PASSAGGIO DELLA CORRENTE ELETTRICA. Pagina 241.
  • LA PRIMA LEGGE DI OHM METTE IN RELAZIONE DIFFERENZA DI POTENZIALE, INTENSITÀ E RESISTENZA. Pagine 242-243.
  • LA SECONDA LEGGE DI OHM METTE IN RELAZIONE RESISTENZA, LUNGHEZZA E SEZIONE DI UN CONDUTTORE. Pagine 243-244.
  • LA CORRENTE ELETTRICA RISCALDA IL CONDUTTORE. Pagina 244.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. LA CORRENTE ELETTRICA. Pagina 245.
  • 3 . LA NATURA DEL MAGNETISMO. Pagine 247-248.
  • LA TERRA È UN ENORME MAGNETE. Pagine 248-249.
  • UN CORPO SI PUÒ MAGNETIZZARE IN TRE MODI. Pagine 249-250.
  • UNA CORRENTE ELETTRICA GENERA UN CAMPO MAGNETICO. Pagina 251.
  • UN CAMPO MAGNETICO GENERA CORRENTE ELETTRICA. Pagine 252-253.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. IL MAGNETISMO. Pagina 253.
  • SCIENZE E SALUTE. USARE L’ELETTRICITÀ IN SICUREZZA. Pagina 256.
  • UNITÀ 10 . LENTI, SPECCHI, COLORI: LA LUCE. 1 . LA NATURA DELLA LUCE. Pagina 265.
  • NON TUTTE LE RADIAZIONI SOLARI SONO PERCEPIBILI DALL’OCCHIO UMANO. Pagina 266.
  • LA LUCE VISIBILE È COMPOSTA DA TUTTI I COLORI DELL’ARCOBALENO. Pagina 267.
  • LA LUCE SI PROPAGA IN LINEA RETTA. Pagina 268.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. LA LUCE. Pagina 270.
  • 2 . I FENOMENI LUMINOSI. IN NATURA ESISTONO SORGENTI LUMINOSE E CORPI ILLUMINATI. Pagina 272.
  • IN OTTICA I CORPI VENGONO SUDDIVISI IN TRASPARENTI, OPACHI E TRASLUCIDI. Pagina 273.
  • LA LUCE PUÒ ESSERE RIFLESSA DA UN CORPO. Pagine 274-275.
  • GLI SPECCHI SFRUTTANO IL FENOMENO DELLA RIFLESSIONE DELLA LUCE. Pagine 275-277.
  • LA RIFRAZIONE È UNA DEVIAZIONE DELLA LUCE. Pagina 278.
  • LE LENTI PRODUCONO IMMAGINI GRAZIE ALLA RIFRAZIONE DELLA LUCE. Pagine 279-280.
  • IL COLORE DEGLI OGGETTI DIPENDE DALLE RADIAZIONI RIFLESSE E ASSORBITE. Pagina 281.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. CORPI E FENOMENI LUMINOSI. Pagina 283.
  • TUTTOSCIENZE. LA DOPPIA NATURA CORPUSCOLARE E ONDULATORIA DELLA LUCE. Pagina 285.
  • UNITÀ 11 . ENERGIA CHE SI TRASFORMA: LAVORO, POTENZA, FONTI ENERGETICHE. 1 . IL LAVORO. Pagine 293-294.
  • L’ENTITÀ DEL LAVORO DIPENDE SIA DALLA FORZA, SIA DALLO SPOSTAMENTO. Pagina 294.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. IL LAVORO. Pagina 295.
  • 2 . L’ENERGIA. Pagine 297-298.
  • L’ENERGIA POTENZIALE DI UN CORPO DIPENDE DAL SUO PESO E DALLA SUA POSIZIONE. Pagine 298-300.
  • L’ENERGIA CINETICA DIPENDE DALLA VELOCITÀ E DALLA MASSA. Pagine 300-301.
  • L’ENERGIA MECCANICA È LA SOMMA DI ENERGIA CINETICA ED ENERGIA POTENZIALE. Pagine 301-302.
  • PIÙ POTENZA, MENO TEMPO NECESSARIO PER IL LAVORO. Pagine 302-303.
  • CALORE E LAVORO: LA TERMODINAMICA. Pagina 303.
  • PER IL PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA L’ENERGIA NON SI CREA E NON SI DISTRUGGE. Pagina 304.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. L’ENERGIA. Pagina 305.
  • 3 . LE FONTI ENERGETICHE. Pagine 307-309.
  • LE FONTI ENERGETICHE POSSONO ESSERE NON RINNOVABILI O RINNOVABILI. Pagine 309-310.
  • L’ELETTRICITÀ È UN’ENERGIA CON MOLTI VANTAGGI. Pagina 310.
  • LE CENTRALI TERMOELETTRICHE PRODUCONO ENERGIA DAI COMBUSTIBILI FOSSILI. Pagina 311.
  • LE CENTRALI IDROELETTRICHE PRODUCONO ENERGIA DALL’ACQUA. Pagina 312.
  • LE CENTRALI GEOTERMICHE PRODUCONO ENERGIA DAL CALORE DEL SOTTOSUOLO. Pagina 313.
  • LE CENTRALI NUCLEARI RICAVANO ENERGIA DAI NUCLEI ATOMICI. Pagine 315-317.
  • ESPONGO I CONCETTI STUDIO CON METODO. LE FONTI ENERGETICHE. Pagina 317.
  • AGENDA 2030. SVILUPPO SOSTENIBILE. Pagina 319.